Ecco perché accettare se stessi è la cosa più difficile del mondo

perché accettare se stessi è difficile
Fonte: Web

Accettarci per come siamo realmente ci farebbe affrontare la vita in maniera molto più semplice. Uno dei motivi per cui siamo insoddisfatti della nostra vita è proprio perché, la maggior parte delle volte, vorremmo essere in maniera diversa rispetto a come siamo realmente. È inutile negarlo, non c’è cosa più triste del voler essere uguale a qualcun altro, soprattutto se questo qualcun altro è completamente diverso da noi.

Com’è che si dice? L’erba del vicino è sempre più verde, ma siamo sicuri che non ci sia qualche erbaccia in quel giardino che, ai nostri occhi, sembra così tanto perfetto? 

Leggi anche: Vuoi vivere bene? Ecco 15 frasi che dovresti ripeterti più spesso

Per quanto ci proviamo, essere noi stessi ci riesce molto difficile, il che è buffo, considerando che ci basta semplicemente vivere a modo nostro: non servono lauree né maestri di vita particolari perché bastiamo noi. 

Ma perché, accettare se stessi è la cosa più difficile del mondo

«Accetta te stesso così come sei. E questa è la cosa più difficile del mondo» – dice Osho – «perché va contro la tua formazione, istruzione, cultura. Fin dall’inizio ti è stato detto come dovresti essere. Nessuno ha mai detto che va bene così come sei. Non essere ossessionato da te stesso, ma un naturale amore per sé stessi è fondamentale, è qualcosa di essenziale. Solo poi, come risultato puoi amare qualcun altro. Accetta te stesso, ama te stesso.»

È inevitabile ascoltare ciò che ci insegna la società. Viviamo in un mondo in cui stare a contatto con la gente è fondamentale, sentirsi parte integrante di un gruppo è diventato quasi un’esigenza. Ma nel momento in cui non riusciamo a stare bene con gli altri perché non accettano il modo in cui siamo fatti, non possiamo fare altro che migliorarci mantenendo comunque il rispetto per noi stessiaccettandoci.

Leggi anche: Ecco perché dovresti essere grato anche quando non hai motivo di esserlo

«Nessun altro è mai stato come te e nessun altro potrà mai essere come te, tu sei semplicemente unico, incomparabile» – afferma Osho – «Accettalo, amalo, celebralo e proprio in quella celebrazione inizierai a vedere l’unicità degli altri, l’incomparabile bellezza degli altri. L’amore è possibile solo quando vi è una profonda accettazione di sé, degli altri, del mondo. L’accettazione crea l’ambiente in cui l’amore cresce, il terreno sul quale l’amore fiorisce»

Ma perché, sostanzialmente, è importante accettare se stessi? La risposta è molto semplice e si può riassumere in un’unica frase: «perché io sono la persona con cui passerò tutta la vita!»

Non è forse vero che, anche quando siamo con gli altri, rimaniamo comunque con noi stessi?

«Con che tipo di persona vuoi camminare per strada? Con che tipo di persona vuoi svegliarti la mattina? Che tipo di persona vuoi vedere alla fine della giornata prima di addormentarti? Perché quella persona sei tu ed è tua responsabilità essere la stessa persona con cui vuoi stare. So che voglio passare la mia vita con una persona che sa come lasciare andare le cose, con chi non è pieno di odio, con chi è capace di sorridere e di essere spensierato. Quindi questo è quello che devo essere» – C. JoyBell C.

Ti è piaciuto il nostro articolo? Condividilo!
Redazione

«L’arte di scrivere consiste nel far dimenticare al lettore che ci stiamo servendo di parole» - Henri Bergson