Bevi spesso il milkshake? Fai attenzione alla tua salute!

effetti sulla salute del milkshake
Fonte: Web

Che il milkshake sia una delizia per il palato non è di certo una novità. La cosa che ci piace maggiormente di questa bevanda è sicuramente la sua «doppia faccia». Se da un lato viene considerata una semplicissima bevanda, dall’altro lato può essere considerato un dessert a tutti gli effetti e a noi questa cosa piace tantissimo!😋 (E in effetti è l’unica doppia faccia che accettiamo).

Nonostante il suo lato gustoso e prelibato, però, secondo uno studio pubblicato su Laboratory Investigation, dovremmo pensarci due volte prima di ordinare il nostro adoratissimo milkshake. Secondo gli esperti, infatti, pare proprio che un un singolo milkshake pieno di grassi provochi modifiche malsane ai vasi sanguigni e ai globuli rossi, il che è una notizia che ci ha lasciati amaramente senza parole.

Leggi anche: Mangiare una manciata di noci due volte a settimana può ridurre il rischio di malattie cardiache

La ricerca è stata sviluppata su 10 uomini sani ai quali è stato affidato un milkshake da 1000 calorie ciascuno. La bevanda in questione è stata fatta con latte intero, panna montata e gelato (solo a pensarci ci viene l’acquolina in bocca). I dati hanno rivelato che, dopo l’assunzione dei milkshake, i vasi sanguigni degli uomini erano meno capaci a dilatarsi e questo ha contribuito a rendere il passaggio del sangue in tutto il corpo molto più difficile.

Ma non è finita qui! Gli studiosi hanno scoperto che alcuni dei globuli rossi dei soggetti avevano cambiato forma ed erano diventati «spinosi» perdendo completamente la loro bella consistenza liscia. 

«Questo accade quando si consuma un pasto ricco di grassi, il che può influenzare il flusso sanguigno» ha rivelato Julia Brittain, docente di biologia cellulare e anatomia umana del Medical College of Georgia dell’Università di Augusta.

Secondo la docente, però, questo cambiamento ai vasi sanguigni e alle cellule è temporaneo, ma solo se godiamo di buona salute. Infatti, la Brittain ha specificato che il corpo riesce a gestire il cambiamento in maniera tranquilla, l’importante è non osare nuovamente al prossimo pasto, e al prossimo ancora.

I problemi arrivano quando si beve un milkshake ricco di grassi dopo un altro milkshake ad alto contenuto di grassi (o qualsiasi altro pasto altrettanto grasso più e più volte). Ma secondo un articolo del Live Science, la ricerca in questione richiederebbe ulteriori approfondimenti per essere confermata al 100%.

Leggi anche: Vino rosso: 8 benefici che (forse) non sai

Se non altro, l’unica cosa che possiamo fare è optare per una versione del milkshake a basso contenuto di grassi ed evitare quelli un po’ più «cicciosi». Secondo gli esperti, un ottimo spuntino post-allenamento è sicuramente il milkshake al gusto di latte e cioccolato (beh, chi è che non gli darebbe ascolto?)

A proposito di questo, Business Insider ha intervistato il fisiologo sportivo Chris Jordan, che ha consigliato di bere un bel bicchiere di latte e cioccolato a basso contenuto di grassi dopo una sessione di palestra perché, oltre ad avere un buon sapore, non richiede sforzi particolari.

«Non è uno spuntino notturno o un supplemento. È facile, economico ed efficace» aggiunge

Ti è piaciuto il nostro articolo? Condividilo!
Redazione

«L’arte di scrivere consiste nel far dimenticare al lettore che ci stiamo servendo di parole» - Henri Bergson